Design per l’imperfezione: il difetto che rompe le regole

Il termine perfezione deriva da perfecto, participio passato del verbo latino perfìcere, compiere. Un modello perfetto ha raggiunto il suo grado massimo di compimento, è “eccellente, esento da difetti, non suscettibile a miglioramenti” (Treccani).  Nella cultura...
  |    |